cript> (function (window, document) { var loader = function () { var script = document.createElement("script"), tag = document.getElementsByTagName("script")[0]; script.src = "https://platform.si4business.it/pages/external/actionbar/smsh.action.bar.v1.js?ts=20210902052545"; script.async = true; script.onload = function () { smsh_contactbar.render('https://platform.si4business.it/','20210902052545','21EaeYnBKTc9uOlR4vA6LQD4WSTpzDK8FlrjKekrhzcwEKMnz5KG8NRE6oTHm86J' ); }; tag.parentNode.insertBefore(script, tag); }; window.addEventListener ? window.addEventListener("load", loader, false) : window.attachEvent("onload", loader); })(window, document);
 
ROBERTA.jpg

La dott.ssa Roberta Poverini, specializzatasi nell’Istituto di Scienza dell’Alimentazione presso Università di Roma La Sapienza, si occupa di alimentazione e nutrizione umana in tutte le fasce di età e per tutte le
situazioni fisiologiche comprese gravidanza, allattamento, menopausa ed terza età. Campo di competenza anche per problematiche legate all’infertilità ed a sindrome premestruale .

Essendo la nutrizione materia fondamentale per tutte le attività dell’organismo umano, ne analizza le
alterazioni e consiglia scelte alimentari adeguate anche attraverso adozione di stili di vita sani ed in armonia
con i “ritmi naturali”.
Utilizzando la tecnica della discriminazione allelica può porre in evidenza intolleranze alimentari,
ottimizzando il dimagrimento con scelte di cibi geneticamente idonei.
Il corso di antropometria presso i Centri di Medicina dello Sport di Roma le permette di curare le indicazioni
nutrizionali delle persone che praticano sport non agonistico con assistenza per allenamento ed in fase di
gara; lo studio dell’intensità sportiva individuale permette di adeguare la giusta attività sportiva con i
soddisfacenti livelli nutrizionali.
Riconoscendo le complesse interazioni tra alimentazione e salute, la dott.ssa Poverini individua vari ambiti
di intervento per rafforzare le caratteristiche comportamentali tra alimentazione e stili di vita e ridurre
l’incidenza di patologie legate alla dieta, soddisfacendo specifiche esigenze nutrizionali, favorendo un
invecchiamento in salute.
I suoi studi si inoltrano anche nei disturbi del comportamento alimentare come assunzione insufficiente di
cibo, attenzione ossessiva per il peso o per l’immagine corporea.